Menù Principale

Segui il Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci anche su  Facebook

Home Dizionario Q Dizionario
Browse by letter
All | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | Other

Q

We currently have 1 entries that begin with this letter.

Print in friendly format Send this term to a friend Quaternario

Quaternario o Neozoico sono due termini per definire il periodo geologico più recente, quello in cui viviamo, l'ultimo dell'Eone Fanerozoico.

Il Quaternario è il terzo e ultimo dei tre periodi che compongono l'era geologica del Cenozoico. 

Ha inizio alla fine del Pliocene, l'ultima epoca geologica del Neogene, 2,588 milioni di anni fa ed è tuttora in corso.

Questa era è stata in principio definita come l'ultimo periodo di estrema variabilità climatica nella storia della Terra, marcata da numerose Glaciazioni.

Il Quaternario è soprattutto caratterizzato dalla grande evoluzione del Genere Homo che ha portato all'Homo sapiens, la specie a cui apparteniamo noi.

Gli ultimi Australopitechi attivi nell'intervallo di tempo da 4 a 1,1 milioni di anni fa vivevano durante la prima metà del Pleistocene.

Avevano già un'andatura bipede anche se il loro cervello aveva le dimensioni di quello delle grandi scimmie odierne. 

Il Genere Homo fece la sua comparsa nel Pleistocene, sviluppandosi presto attraverso una serie di adattamenti sempre più evoluti che comprendono l'Homo habilis, l'Homo erectus, linee collaterali come l'Homo neanderthalensis, fino alla comparsa in Africa dell'Homo sapiens, la specie più evoluta e che ha rimpiazzato tutte le altre. 

Attraverso successive migrazioni, rese possibili anche dal basso livello dei mari che permise di raggiungere via terra tutti i continenti (ad esclusione dell'Antartide), l'Homo sapiens ha attualmente colonizzato tutto il pianeta.





Vota & Cerca
Statistiche

Aggiungi ai preferiti

Login
Nome utente:

Password:

Ricorda



Recupero password

Registrati!
Ricerca Vocale
Termini Recenti
Meteo


Mappe